Menu
facebookinstagram
04 dicembre, 2018

Il Ristorante Radici nella Guida 2019 di Identità Golose

L’innovazione del locale padovano, secondo la critica di Identità Golose.

Dopo 1 anno e più di impegno e costanza, il ristorante Radici e la sua cucina tradizionale e innovativa ha attirato l’attenzione di uno dei magazine più autorevoli nel settore gastronomico nazionale ed internazionale: Identità Golose.

 

Un appassionato critico gastronomico, Adriano De Grandis, è venuto a trovarci per raccontare al grande pubblico quelle che sono i punti salienti di un’esperienza gustativa nella nostra maison.

 

Ecco che secondo il critico, Radici rimanda alla terra e alle proprie sotterranee provenienze. Un mix di elementi, tra struttura e arredo, che parlano di territorio, luoghi sconosciuti e prodotti da valorizzare; tutto viene poi esaltato e ricordato in uno stile di cucina sobrio e creativo.

 

Il critico continua: “Una sosta decisamente invitante, in un ambiente in cui si avverte subito pace e tranquillità, in una tonalità di bianchi e i colori distribuiti su quadri pop che ricordano il mare o visioni astratte; e con quella grande vetrata, che spalanca la visione sulla cucina, dove il viavai mostra una vitalità sempre in gran movimento. Il futuro alle porte lusinga con una ricerca ancora più dettaglia verso la pasticceria (d’altronde Andrea ha lavorato anche da D&G), il pesce (anche qui è il passato a Ponza che emerge) e la possibilità di soggiornare in una struttura annessa di 4 camere.”

“La proposta in cucina alterna menu per il pranzo e la cena, con un’apertura al classico momento dell’aperitivo (nel weekend spazio ai cicchetti gourmet), in quel coffee bar che si trova nello stesso cortiletto, davanti l’entrata principale. Il cibo elenca l’immancabile gallina padovana, il meglio dell’ittica, dessert intriganti, tutto tra passato e presente, e una cura precisa nella presentazione. Menu stagionale, trecento etichette in cantina, governate con abilità da Eleonora Piovesan che si destreggia anche in sala.”